top of page
  • Alexio Fazzini Consulenza Patrimoniale

Benessere e Felicità: possono essere due obiettivi legati alla professione?


Un recente rapporto della Gallup sullo “Stato globale del mondo del lavoro” sembrerebbe dire di no.


Almeno per quanto riguarda il nostro Paese, che risulta posizionarsi molto in basso in questa particolare classifica.


Equilibrio tra lavoro, carriera professionale, vita privata e obiettivi personali: ciò di cui molti professionisti ed imprenditori, alle prese con la ricerca di questo delicato bilanciamento, non si rendono conto è che il punto non riguarda l'avere più tempo libero.


Si tratta, soprattutto, di creare uno spazio appropriato per tutte le cose importanti della propria vita in modo che da far coincidere la crescita della tua impresa, dei tuoi risultati professionali, con il perseguimento dei tuoi interessi e passioni personali.


Come puoi immaginare, questo equilibrio è qualcosa che ricerco anche nella mia vita ed essendo anche un lettore accanito, ho messo insieme alcuni dei suggerimenti di esperti della materia.


In sintesi possono esserci tre strategie con le quali raggiungere una condizione di equilibrio armonico tra obiettivi professionali e obiettivi personali.


1. Stabilire delle priorità.

Il mantra è: “prendi il controllo del tuo programma giornaliero”. Più facile a dirsi che a farsi, starai pensando. Hai ragione.


Gli esperti ci dicono però che bastano poche e semplici "finiture" nelle attività quotidiane (sonno incluso), per creare - forse meglio dire, ritagliare - del tempo prezioso per fare esercizio, leggere, stare insieme alle persone che ami.


Possiamo dire: “ritagliare tempo per assecondare i tuoi valori”?


2. Scrivere gli obiettivi per sapere se li stai raggiungendo

Un suggerimento un po ' laborioso da mettere in pratica: sembra quasi di dover dedicare altro tempo ad un’ennesima attività.


Attenzione: per esperienza posso dirti che funziona.


Scrivere gli obiettivi e misurare i progressi verso il loro raggiungimento, senza diventare fanatici della pianificazione e della misurazione, serve a renderti semplicemente ancora più consapevole di quello che desideri e di come ti stai muovendo per ottenerlo.


Un'altra preziosa forma di supporto può venire da una persona in grado di affiancarti nel percorso verso il raggiungimento dei tuoi obiettivi personali.


Non vorrei essere di parte, ed in effetti lo sono, ma lavorare con un consulente finanziario può aiutarti a rimanere sulla buona strada verso gli obiettivi finanziari a breve termine mentre, nello stesso tempo, procedi verso i risultati che desideri ottenere a lungo termine.


Cambiamenti, transizioni, eventi improvvisi? Capitano e possono far deviare la rotta, ma puoi sempre…….


3. Rivalutare gli obiettivi

Un obiettivo che avevi impostato 5 o più anni fa, ad esempio, oggi potrebbe essere stato superato dai cambiamenti e dalle transizioni accadute, nel frattempo, nella tua vita.


Seguire un processo basato proprio sulla gestione delle transizioni può aiutarti a rivalutare e reimpostare l’obiettivo per renderlo sempre allineato alla vita che desideri.


In conclusione, voglio invitarti a dedicare un po ' di tempo a pensare agli obiettivi che nel tempo ti sei prefissato, a quelli raggiunti e a quelli ancora in divenire. Considera con grande attenzione quelli mancati o quelli rimandati: spesso sono proprio quelli che hanno molto da insegnarci. Il motivo?


Il motivo sta proprio nel fatto che a volte non essere preparati alle transizioni ci potrebbe costringere a dover riparare la situazione che si è venuta a creare: ci potrebbe costringere a deviare la traiettoria.


Questo è il motivo per il quale il mio processo di pianificazione, incentrato sulla preparazione finanziaria dei cambiamenti, comprende la flessibilità per crescere e adattarsi insieme ai tuoi obiettivi ed alla tua attività: incontriamoci, per confrontarci su come raggiungere l’obiettivo di di mantenere l’equilibrio tra professione, benessere e felicità.


1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page