Collezione d'arte: patrimonio vicino al cuore

Il valore del patrimonio artistico familiare


Per una gestione attiva del patrimonio artistico

Una collezione di libri d’arte, trasmessa da chissà quante generazioni all’interno della famiglia di Carlo, rappresentava per lui un punto interrogativo.


Quanto poteva valere, quanto poteva restare su quel piano della libreria in sala, anziché essere messa in evidenza o addirittura protetta?



Non è una questione tanto semplice per Carlo.


La componente artistica può ricoprire un ruolo molto importante all’interno del patrimonio complessivo di una famiglia, ma di difficile valutazione nei suoi singoli elementi costitutivi.


Come per Carlo diventa quindi fondamentale avere la possibilità di accedere ad informazioni che non sono facilmente reperibili da tutti.


Chiaramente il valore di una collezione artistica, in tutte le sue forme, ha in sé una componente “intangibile” che è rappresentata dalle emozioni che riesce a muovere nel suo proprietario.




Componente che rende l’arte un elemento che sta più vicino al cuore che alla pura e semplice valutazione economica.


Di questo si deve tenere conto per apprezzare e avvicinarci all’argomento con passi più delicati e con un approccio totalmente diverso rispetto ad altri asset che possono comporre il patrimonio familiare


Mappare in modo chiaro il valore artistico delle collezioni o di altri beni d’arte, è solamente un primo step di conoscenza che potrà portare a scelte consapevoli sulla loro gestione, valorizzazione o trasmissione.


Per informazioni o approfondimenti, potete scrivermi a:

fazzini.consulenza@gmail.com

Cell. 340 3744371 - fazzini.consulenza@gmail.com