I 4 fattori che hanno influenzato i mercati 23 maggio 2019


Pubblico l'articolo completo relativo alla puntata odierna del mio Podcast: La Borsa...in poche parole.


Questa è la classica giornata dove i giornali, specializzati e no, hanno già i titoli pronti e spazieranno dalla giornata nera al crollo dei mercati passando attraverso affossamenti vari.


Vediamo quali sono stati i fattori che per la giornata di oggi hanno portato il mercato su terreno negativo:


1 sullo sfondo rimane sempre, ormai inutile citarlo, lo scontro irrisolto tra Cina e America. Al momento non ci sono notizie diverse da quelle lette negli ultimi giorni;


2 dati macro europei. Due indici che rappresentano il termometro della manifattura europea, (indice di fiducia delle aziende tedesche e quello delle attività manifatturiere europee) oggi hanno mostrato valori sotto le aspettative. Delusione che sul mercato si paga con un calo delle quotazioni.


Certo è che l’Europa non sta affatto brillando dal punto di vista economico, presa com’è tra i due fuochi. Le manovre di apertura verso il mercato asiatico (road & belt e accordi vari) non possono sortire effetti positivi nel brevissimo termine.


3 Elezioni europee e Brexit: due fattori che vanno a braccetto e dove, sul secondo fattore, non si vedono soluzioni condivise all’orizzonte. Se non quelle della caduta del governo May.


4 Petrolio: materia prima che ha ancora il suo peso. Il forte calo della quotazione dovuta a scorte extra in america (ormai diventata completamente indipendente dal punto di vista produttivo). A chi le esporta se si fa terreno bruciato intorno?


Ne abbiamo abbastanza? E così la ricetta è completata.


La banca centrale europea si dice pronta ad affrontare la situazione economica con iniezione di nuova liquidità, ma i dettagli rimangono ancora oscuri. Pare, almeno, che la FED non ci voglia mettere lo zampino: la lettura dei verbali dell’ultima riunione pare essere rassicurante.


Dal punto di vista operativo, compatibilmente con orizzonti temporali e obiettivi personali, occorre mantenere la giusta visione di lungo termine e la corretta diversificazione degli investimenti.

Queste giornate che possono essere anche opportunità.


Ecco lo spunto di oggi è proprio quello di verificare la propria asset allocation, ossia gli ingredienti della propria ricetta di risparmio e se del caso applicare qualche aggiustamento considerando che la volatilità sarà nostra compagna di viaggio per molto tempo.

0 visualizzazioni

Cell. 340 3744371 - fazzini.consulenza@gmail.com