IL DISTILLATO



Il punto giusto dal quale partire per definire i tuoi obiettivi finanziari non sono le tue necessità: sono i tuoi desideri.


Che cosa ne pensi? Condividi questa frase oppure non ti suona nel modo giusto?


In ogni caso io penso che questo sia il nocciolo della questione, anzi questo è il punto di partenza del percorso da seguire quando decidi di prenderti cura, per davvero, del tuo futuro finanziario.



Il punto giusto dal quale partire, appunto.




Il cuore della questione, in effetti, parte da un “perché”:


“Mi riferisco allo scopo, alla causa, alla convinzione profonda che spinge ad operare…...Perchè vi alzate dal letto ogni mattina?” Simon Sinek

Nella mia esperienza di consulente ho potuto toccare con mano quanto sia difficile trovare slancio e motivazione ad avviare un serio piano di finanza personale se il punto di partenza è rappresentato da un “dovere” - reale o autoimposto - piuttosto che da un reale desiderio di mettere in ordine la propria casa finanziaria.



Ed in effetti, se non fosse così, non ci sarebbero miliardi di euro fermi sui conti correnti in attesa di qualche miracolo italiano che li faccia crescere senza alcun rischio.


Invece, quando ti fermi a distillare i valori che stanno alla base del desiderio di migliorare la propria situazione finanziaria oppure di raggiungere un determinato obiettivo finanziario, ecco che qualcosa prende forma.


Prende forma un progetto che diventa sempre più concreto a mano a mano che inizi a disegnare la mappa verso l’obiettivo e soprattutto, ne sono certo, prendono forma i tuoi veri perchè, quelli che contano, per te, per la tua famiglia o la tua attività.


Il cuore della questione, in effetti, parte da un “perché”vazione: la focalizzazione su quelle cose che dipendono realmente da te.


Non serve lamentarsi che il governo cambia tanto spesso le regole per andare in pensione: focalizzati sul fatto che serve crearsi la propria pensione integrativa.

Non serve lamentarsi che i tassi sono così striminziti: focalizzati sul fatto che serve che ti dotarsi di una strategia d’investimento di lungo termine.


Il messaggio che intendo trasmetterti è semplice: sfrutta i tuoi desideri, i tuoi “perchè”, per farne un distillato di obiettivi e trasformarli in veri stimoli.


Un messaggio semplice, ma non facile perchè la vera differenza la farà sempre e solo la tua azione.


Agire.


Le azioni che servono per mettere in ordine - e mantenere ordinata - la tua casa finanziaria possono essere inserite all’interno di una timeline, essenziale per dare concretezza ai singoli piccoli risultati che sommati ti portano all’obiettivo finale.

Ti faccio un esempio tornando alla tema della pensione.


Il primo passo della timeline potrebbe essere quello di informarti su cosa si possa fare per avviare un piano pensionistico:

  • cosa significa;

  • come farlo;

  • i vantaggi e gli svantaggi;

  • le cose alle quali prestare attenzione ed i punti di forza irrinunciabili;

  • le alternative.


Il secondo passo sarà cercare la persona che potrebbe aiutarti nella scelta, fornendoti le informazioni su modi e costi del prodotto più adatto.


Il terzo passo: decidere ed agire.


Il quarto passo - essenziale: monitorare e mantenere la rotta.


Forse uno degli aspetti che ti potrebbe aver spaventato o quanto meno impensierito, durante questo mio racconto, è un senso di soffuso obbligo e immutabilità delle scelte che fai.


Nulla è immutabile e il vero punto di forza di una pianificazione finanziaria personale efficace sta proprio nella possibilità di adattarsi ai mutamenti negli obiettivi.

Questo è puro e semplice adattamento, ma se un obiettivo nasce come distillato di un desiderio profondo, di un senso di urgenza, di un vero e proprio PERCHE’, allora non ci potranno essere ostacoli che ti faranno deviare dal tuo percorso.



Post recenti

Mostra tutti

Cell. 340 3744371 - fazzini.consulenza@gmail.com