La Borsa...in poche parole - Episodio 130 - 25 marzo 2019


La fiducia non basta


Ancora una sorpresa positiva negli indici tedeschi: questa volta viene dalla fiducia delle imprese (l’indice IFO), che riporta un dato superiore alle attese degli analisti.

Nonostante questo però, gli indici europei galleggiano sulla parità, appesantiti da una generalizzata tendenza al rallentamento della economia, percepita, più che evidenziata da dati significativi.


Mentre il Vecchio Continente, sostanzialmente, non ha nulla da dire in questa giornata di borsa, prosegue il road show del Presidente cinese, che oggi, in Francia, ha stipulato accordi miliardari soprattutto nel settore dell’aviazione (300 nuovi aerei dal consorzio Airbus).


Sul fronte Brexit, si registra un ultimo tentativo in extremis da parte della Premier Theresa May per un voto, con un significato, per far approvare al proprio parlamento l’accordo con l’Unione Europea per una uscita entro 2 mesi. Impresa ardua.


I mercati americani, oggi in anestesia locale, guardano verso oriente in attesa della due giorni di incontri e trattative, in territorio cinese. Secondo round.


FLASH

Una notizia flash che oggi prendo dal mondo della innovazione nel mondo dei trasporti. Ancora una volta la protagonista è una società Startup, società di nuova costituzione con modelli di business solitamente legati a settori con grandi opportunità di crescita.

Si tratta di Canoo, che inizierà a vendere le proprie auto elettriche (modulabili su misura), tramite la formula della “prova”. Si potrà testare la macchina per un periodo di tempo stabilito al momento del contratto e poi decidere se comprarla o no.

https://bit.ly/2TwM7Jh

0 visualizzazioni

Cell. 340 3744371 - fazzini.consulenza@gmail.com