LA BORSA...IN POCHE PAROLE - Trascrizione integrale episodio 119


Episodio 119 - grafica: Absurd.Design

Sell the news


La parte finale del detto di borsa, buy the rumors and sell the news, compra quando circolano le voci e vendi sulla notizia, si è manifestata sui mercati.


Le borse, soprattutto europee, hanno incrementato le posizione sulla voce di un rinnovato impegno da parte della BCE e quando questo si è manifestato sono arrivate le cosiddette “prese di beneficio”.

Il gioco della borsa.


Torniamo alle questioni più importanti, che sono quelle relative all’economia: dalla Cina la notizia che mostra gli effetti della guerra commerciale rilasciando dati in calo sulle esportazioni in dollari.

Un accordo commerciale con gli Stati Uniti, chiaro e stabile, è una priorità in questo momento.


Ed ancora, oggi si guarda con la lente di ingrandimento il nuovo rilascio di TLTRO (nuova operazione di concessione di liquidità da parte della Banca Centrale Europea) e si scopre che le condizioni non sono più così favorevoli come nelle precedenti edizioni.

Di questo ne risentono i titoli bancari, che penalizzano soprattutto la borsa di Milano dove hanno un peso rilevante nell’indice.

Situazione un poco migliore nelle altre borse del vecchio continente.


Lo spread, anche sulla scorta di qualche tensione politica interna al nostro Paese, ha subito un piccolo rialzo rispetto alla giornata di ieri.


Negli Stati Uniti il le cose non sono andate molto meglio; si registra una discreta ripresa delle quotazioni sia del Dow Jones (indici industriali) che del Nasdaq (tecnologici), sul finale di giornata.


FLASH