La pianificazione del risparmio

Episodio 359 del mio podcast La Borsa in poche parole: versione video



Ha senso fare previsioni?

Le previsioni possono diventare una guida per le decisioni di investimento?


Un fatto è certo: nessuno ha la sfera di cristallo e di conseguenza, nessuno è in grado di fare previsioni affidabili.

Ne è una prova l'arrivo del coronavirus o meglio, l'impatto sulla economia mondiale di una pandemia che, fino a gennaio, era confinata al livello di "scenario estremo".

Personalmente ritengo che, basare la propria strategia unicamente sulle previsioni sia deleterio per il proprio risparmio.

Troppi fatti che sono assolutamente fuori dal controllo personale e che possono mettere a rischio soldi e serenità.

Una soluzione alternativa, per non essere in balia delle previsioni, ci arriva dalla pianificazione, dove le previsioni, questa volta basate sui tuoi obiettivi, servono a creare la base per impostare le diverse strategie più adatte per raggiungerli.

Ad esempio: se l'obiettivo è quello di crearsi una pensione aggiuntiva e l’orizzonte è di medio-lungo termine (10 anni o più), l'impostazione di un piano di accumulo, azionario e ben diversificato, diventa una soluzione ideale.

Storia e statistiche sono dalla nostra parte.

Non è facile, che sia chiaro, ma è semplice avvicinarsi in modo graduale a una visione del risparmio sempre più basata sugli obiettivi, piuttosto che su previsioni che sono, per loro natura, del tutto incerte.



Dal 1998 sponsor ufficiale dei tuoi desideri di tranquillità finanziaria.


Io ti aiuto a raggiungere i tuoi obiettivi finanziari.


Per info e approfondimenti: fazzini.consulenza@gmail.com

Cell. 340 3744371 - fazzini.consulenza@gmail.com