Dal mio Blog: La Borsa...in poche parole

LE GRANDI SCOMMESSE




I listini europei, tutti ampiamente positivi, scommettono sull’intesa USA CINA per la rimozione dei dazi; diversi analisti però, giudicano improbabile una rimozione definitiva del problema, mentre appare più probabile una proroga della tregua. Non bisogna dimenticare che il prossimo anno gli Usa tornano alle urne e trump vuole arrivarci forte.


Su queste premesse balza il listino tedesco che, con il +2,70%, sovrasta gli altri indici compreso il nostro che comunque si assesta con un più che decoroso 1,20%, tenuto conto che il Banca d’Italia rivede le stime sulla crescita del nostro paese, attribuendogli un potenziale rischio di recessione.


Situazione delicata e sicuramente da monitorare.


Tra le varie dall’estero in evidenza il taglio del personale da parte di Tesla per contenere il costo al pubblico della sua Model 3: il mercato non risponde positivamente.


Intanto dopo la scomparsa, avvenuta ieri, del suo fondatore, John Bogle, Vanguard, società pioniera nei fondi indicizzati a basso costo, arriva in borsa: opportunità in più per gli investitori, per diversificare ulteriormente i portafogli e spinta competitiva per tutto il settore del risparmio gestito.

0 visualizzazioni

Cell. 340 3744371 - fazzini.consulenza@gmail.com